• Traversata fatta in casa

    3 dicembre. Sauze D’Oulx. Ha già nevicato tanto. Un inizio stagione con i fiocchi. Letteralmente. Tanti fiocchi di neve. La voglia di mettere gli sci ai piedi è tanta. Alcuni di noi si sono già tolti degli sfizi. Ma si sa, all’inizio di ogni cambiamento, piace sognare. Per noi si tratta del cambio di stagione. L’autunno ha già deciso di lasciare spazio all’inverno e noi tutti pianifichiamo come sfruttarlo al meglio. 



    read more
  • La Demande

    È la seconda volta che quest’anno andiamo in Verdon e sempre con lo stesso obbiettivo, andare a fare La Demande. La Demande è una via storica aperta nel 1968, la prima via nel settore dell’Escale, la più lunga del Verdon con i suoi 330 metri per 12 tiri. È famosa per i suoi diedri, le sue fessure e soprattutto i suoi “simpatici” camini finali! 



    read more
  • Tofana di Rozes

    Domenica 29 settembre. Le previsioni meteo per il weekend sono una bomba, l’aria è tornata ad essere leggermente più calda rispetto ai giorni precedenti e Marco ed io abbiamo voglia di farci un’altra vietta in Dolomiti. Cerchiamo su internet qualcosa che ci ispiri, lui guarda i gradi e l’esposizione e io guardo la complessità della discesa!! Alla fine optiamo per andare in Tofane. In zona Cortina non abbiamo ancora fatto nulla, la vista è magnifica e la via “primo spigolo in Tofana di Rozes” ci sembra perfetta. 14 tiri di grado massimo V+, soste spesso spittate o su fix (se si riescono a vedere visto che gli spit sono stati messi di colore beige e si confondono con la roccia).



    read more
  • il Cervino

    Alice: Con Marco abbiamo fatto tante avventure ma se dovessero chiedermi quale è stata fino ad oggi la più emozionante la risposta è facile e immediata: la salita de Cervino. La verità è che il Cervino non è stato programmato, non era nei nostri piani e non era un mio sogno cassetto, o almeno non nell’immediato. Credevo che non rientrasse nelle mie corde e quindi il pensiero era, “prima o poi lo faremo”.



    read more
  • La soddidsfazione

    Una bellissima via nella selvaggia cornice della Val d’Ambiez.

    Qui il riassunto è molto breve, la soddisfazione, ce l’avrete, solo una volta che arriverete in cima 😉



    read more
  • Spigolo del Velo

    Ci hanno detto che la roccia delle Pale di San Martino è mondiale, così come la via Spigolo del Velo sulla Cima della Madonna. Ed è stato proprio così. Roccia top su una bellissima via plaisir. 



    read more
  • Cineastes

    Arete des Cinéastes attraverso la via “Voie du Vieux Piton”

    Altro giro altra corsa nel magico mondo degli Ecrins. Questa volta tocca alla bella e affilata cresta des Cineastes.

    Per raggiungere il suo attacco abbiamo percorso la “Voie du Vieux Piton”. Una gran bella via non troppo difficile su roccia top. In lontananza alla nostra sinistra una finestra pazzesca con vista sulla Barre des Ecrins.



    read more
  • Aiguille Dibona

    La guglia delle guglie, una via tutta di 6a con uno sviluppo di 410 mt su un paretone di granito a forma di cappello di strega.



    read more
  • Dente del Gigante

    Il monte Bianco ha un fascino tutto suo. Salendo con la Skyway vedi subito il Dente del Gigante a est e la Peuterey ad ovest ma non molto altro. Dal rifugio Torino fino a che non arrivi al col Flambeau non ti rendi conto dell’anfiteatro pazzesco che si apre da li a poco. È tutto talmente grande e vuoto che ti sembra a portata di mano, poi appena inizi a camminare realizzi la sua grandezza e le sue distanze.



    read more
  • Campanil Basso

    Qui prima di iniziare a raccontare la nostra avventura apriamo una parentesi. Marco è piemontese. Adora le sue montagne e quelle nella vicina Francia e non ha ancora trovato un posto in Dolomiti che lo lasciasse all’improvviso a bocca aperta. 

    Per fortuna a questo giro siamo venuti nelle dolomiti di Brenta ed il miracolo si è avverato 😉



    read more