Due passi nel Brenta

Ieri siamo andati a farci due passi dietro casa, siamo andati nel Brenta a trovare gli amici del Rifugio Tosa Pedrotti approfittando anche del fatto che Marco voleva vedere come erano le condizioni della ferrata e della normale al Campanile Basso.

Partiti a piedi dal Rifugio Croz dell’Altissimo, in circa due ore (con zaini meno carichi del solito) si arriva al Pedrotti. Immerso in una cornice spaziale nelle dolomiti di Brenta. Da qui in pochi minuti potete partire per la famosa ferrata delle Bocchette. Poco più avanti potrete attaccare il Campanile Basso o semplicemente farvi una passeggiata in quota. Qualsiasi attività farete la famiglia Nicolini vi aspetterà sorridente e con l’entusiasmo che li distingue al vostro rientro. 

Abbiamo disegnato un buff solo per loro rappresentativo di tutte le vette più iconiche che circondano il Pedrotti! Lo scaldacollo lo trovate in rifugio, giusto vicino al bancone dove potrete godervi la meritata birra a fine giornata.

E se anche voi vorreste arrivare in cima a questo simbolo delle Dolomiti di Brenta e suonare la campana di vetta, contattate Marco!

One comment
  1. Ciao ragazzi, tutto bene? ho messo da parte momentaneamente le salite per normali in Pale di San Martino (causa lavoro e bvarie), ma a breve riprenderò le salite in Brenta con mio figlio. Siamo a Campiglio per una decina di giorni dal 15/8 al 27/8

    buona montagna e vai con le Dolomiti di Brenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.