alpinismo

  • Impara a muoverti su una via lunga

    Gli sci stanno lentamente lasciando lo spazio alle scarpette d’arrampicata, e queste giornate di fine maggio ci hanno permesso di iniziare uno dei primi corsi di vie lunghe qui ad Arco, vicino alla mia residenza estiva.

    Con Filippo abbiamo iniziato un percorso con l’obbiettivo finale, a fine estate, di essere autonomo su una via a più tiri.



    read more
  • Canalone Neri alla Cima Tosa

    La prima volta che abbiamo sentito parlare del Neri, e capito esattamente cosa e dove fosse, è stato l’anno scorso a maggio, ai test di Ski Alper, da un Casaro gasato grazie ad una primavera carica di neve. Il Neri per me non era contemplato nei potenziali giri e per Marco, da piemontese appena trapiantato in Trentino, penso fosse lecito non conoscerlo e dunque non metterlo in cima alla lista dei canali di sci ripido nei paraggi di casa.



    read more
  • un Caré Alto quasi invernale – Cresta Cerana

    Ultimamente abbiamo avuto tante idee di avventure, tanta voglia di fare lo zaino e partire ma poi per un motivo o per l’altro (lavoro, ed una infiammazione ai gomiti di Marco che ci ha portato ad uno stop forzato), siamo stati costretti a cambiare i nostri piani.



    read more
  • Una settimana ad Alagna

    A metà luglio saremmo dovuti andare ad Alagna per fare il giro delle tre cime con Marta e Saulo. Una data programmata da mesi, pianificata accuratamente affinché tutti e quattro fossimo disponibili. Rifugio prenotato, e loro gasati per la prima esperienza su un 4000.

    Ahimè però il meteo non abbiamo potuto prenotarlo e non è stato dalla nostra parte. Morale, uscita rimandata, con il rischio di trovare il ghiacciaio in condizioni meno buone ad agosto, e che, ovviamente, il meteo ci freghi di nuovo.



    read more
  • Les Dents des Cyrielle

    Appena abbiamo saputo che saremmo andati entrambi a lavorare a Macugnana con il team di Skialper abbiamo deciso di partire due giorni prima e di allungare strada (giusto un pelino) e di andare ad arrampicare in Francia.

    Per chi non lo sapesse Marco è di Oulx, fiero rappresentante della west coast delle alpi! Lui continua a dire che le “sue” montagne sono più belle ma alla fine ci ritroviamo sempre a scalare oltre confine, in Francia ..viva il campanilismo allargato!



    read more
  • L’Incompiuta è stata ricompiuta

    L’anno scorso in preparazione alla Demande avevamo deciso di fare questa via sulla parete dei Colodri, ad Arco. 11 tiri di una via sportiva alpinistica. 7a max e 6b obbligatorio. L’incompiuta.

    La via ha dentro una sfilza di 6a e 6b, soste a fix. Non mi ero “preoccupata” troppo. E invece si è era rivelata un bel bastone, almeno per me 😉



    read more
  • il Cervino

    Alice: Con Marco abbiamo fatto tante avventure ma se dovessero chiedermi quale è stata fino ad oggi la più emozionante la risposta è facile e immediata: la salita de Cervino. La verità è che il Cervino non è stato programmato, non era nei nostri piani e non era un mio sogno cassetto, o almeno non nell’immediato. Credevo che non rientrasse nelle mie corde e quindi il pensiero era, “prima o poi lo faremo”.



    read more
  • Cineastes

    Arete des Cinéastes attraverso la via “Voie du Vieux Piton”

    Altro giro altra corsa nel magico mondo degli Ecrins. Questa volta tocca alla bella e affilata cresta des Cineastes.

    Per raggiungere il suo attacco abbiamo percorso la “Voie du Vieux Piton”. Una gran bella via non troppo difficile su roccia top. In lontananza alla nostra sinistra una finestra pazzesca con vista sulla Barre des Ecrins.



    read more
  • Dente del Gigante

    Il monte Bianco ha un fascino tutto suo. Salendo con la Skyway vedi subito il Dente del Gigante a est e la Peuterey ad ovest ma non molto altro. Dal rifugio Torino fino a che non arrivi al col Flambeau non ti rendi conto dell’anfiteatro pazzesco che si apre da li a poco. È tutto talmente grande e vuoto che ti sembra a portata di mano, poi appena inizi a camminare realizzi la sua grandezza e le sue distanze.



    read more
  • Barre des Ecrins

    Il mio primo 4000 mt!

    Mi scoccia ammetterlo ma degli Ecrins non sapevo quasi nulla, avevo sentito nominare la Barre e la sua cresta affilata, ma non avevo idea di come realmente potesse essere. Beata ignoranza!! Forse se avessi guardato qualche foto in più mi sarei fatta due domande sulla cresta e su come si affrontasse. Ma in fondo, è andata più che bene così, l’effetto della (stupenda) sorpresa ha avuto la meglio.



    read more